Le prime 5 figure da fare nei primi 10 giorni di pole dance

Buona giorno atlete,

Oggi parliamo delle 5 figure che consiglio di padroneggiare nelle prime 10 lezioni di Pole Dance.

1- Camminata

Una mano sul palo, spalla bassa e si inizia a camminare intorno al palo cercando di mantenere i piedi più vicini alla base del palo.

 2 –  step around

Stesse accortezze della figura precedente e aggiungo un passo iniziale con la gamba destra  vicino al palo, mi do una leggera spinta stendendo la gamba sinistra e mi giro in “ronde jambe” . Successivamente appoggio il piede sinistro accanto al destro alla base del palo e concludo il giro dandomi la stessa spinta con il piede destro per chiudere il giro.

3 -pole sit

Si può fare da terra oppure dopo una salita sul palo. Consiglio di partire da terra dietro al palo con un braccio teso e uno piegato poi a gambe unite piego le ginocchia che passeranno attraverso il palo. Da qui sposto i piedi in avanti davanti al palo in mezza-punta e alzo una gamba accavallandola all’altra. Attenzione a non rilassare la schiena  e mantenere lo sterno appoggiato al palo oppure si incorreranno a spiacevoli dolori tra le cosce. in fine stendo la gamba sotto.

4 – Standing Snake Pose

Questa posizione è ottima per imparare a stringere bene le ginocchia sul palo.

si inizia come per la seduta arrivando al punto in cui si portino i piedi davanti al palo; successivamente si sposta il  busto spingendolo avanti da un lato del palo. A questo punto si abbassa prima il braccio interno rispetto al palo spingendo bene con le scapole il palo  e poi l’esterno allo stesso modo.

5- Climb

Ultima figura che consiglio è la salita. E’ consigliabile imparare  questa posizione con entrambi piedi tesi.

Mi raccomando è fondamentale la costanza nell’allenamento solo grazie a questa  potrete notare significativi benefici.

Consiglio di allenarsi due volte a settimana per chi fosse neofita in modo da dare il tempo al corpo per riprendersi dopo una lezione ma non far passare troppo tempo tra una lezione e l’altra da dimenticare gli insegnamenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *